NearDark - Database di recensioni

NearDark - Database di recensioni

Africa

Godard Tracker


Tutte le
Rubriche

Chi siamo


NearDark
database di recensioni
Parole chiave:

Per ricercare nel database di NearDark, scrivete nel campo qui sopra una stringa di un titolo, di un autore, un paese di provenienza (in italiano; Gran Bretagna = UK, Stati Uniti = USA), un anno di produzione e premete il pulsante di invio.
È possibile accedere direttamente agli articoli più recenti, alle recensioni ipertestuali e alle schede sugli autori, per il momento escluse dal database. Per gli utenti Macintosh, è possibile anche scaricare un plug-in per Sherlock.
Visitate anche la sezione dedicata all'Africa!


Buttati Bernardo! - You're a Big Boy Now
Anno: 1966
Regista: Francis Ford Coppola;
Autore Recensione: Mario Bucci
Provenienza: USA;
Data inserimento nel database: 02-12-2003


La grande guerra

Buttati Bernardo!. Francis Ford Coppola. 1966. USA.

Attori: Peter Kastner, Elizabeth Hartman, Geraldine Page, Rip Torn, Karen Black, Julie Harris

Durata: 97’ min.

Titolo originale: You're a Big Boy Now

 

 

New York. Il diciannovenne Bernardo, impiegato presso la biblioteca del padre, è mandato a vivere da solo non ostante le resistenze della premurosa ed invadente madre. Ancora vergine, s’infatua della bella Barbara Darlyn, attrice e ballerina, senza rendersi conto delle attenzioni che gli sono rivolte da una sua coetanea. Si decide un giorno a scrivere una lettera a Barbara la quale, colpita dall’eccessiva semplicità del ragazzo, decide di invitarlo prima a passare una notte con lei a casa sua (senza però che accada niente) e poi a trasferirsi definitivamente. In realtà però, Barbara è una donna volubile, matura e soprattutto instabile, e si diverte a giocare con Bernardo come se fosse un pupazzo. Sconfitto dalla sua forte personalità, Bernardo comprende la trappola del miraggio femminile e decide di far coppia con Amy, la giovane ragazza innamorata di lui.

Considerando la giovane età del regista (27 anni ed allievo di Corman), che ha anche scritto la sceneggiatura di questo film, Buttati Bernanrdo! è un ottima commedia che attraverso la satira del mammismo americano affronta anche il tema della crescita e maturità sessuale (il titolo originale è molto più indicativo di quello scelto per il mercato italiano) come forse anche metafora dell’approdo del regista al mondo del cinema (diverse le citazioni sparse qua e la nella storia). Personaggi beat surreali (quelli della compagnia teatrale di Barbara) e fortemente macchiettistici (la famiglia di Bernardo e gli inquilini del palazzo dove va a vivere) contribuiscono a definire una storia che sa tanto di fiaba e che diverte non solo per la semplicità della trama ma anche per l’ottimo gusto del regista: il film inizia con un lento carrello in avanti nella biblioteca ed uno all’indietro dopo il frastornante ingresso di Barbara sulla scena. Molto interessanti quasi tutte le scelte narrative: l’uso dei dialoghi non sempre in sincronia con le immagini (la sera che Amy e Bernardo s’incontrano); la fuga di Bernardo con la Bibbia che termina in un supermercato (storia che si allarga e che diventa condizione collettiva). Ancora embrionale l’uso delle luci e la scelta delle inquadrature in cui si vede spesso l’ombra dell’operatore (sul poliziotto, su Barbara). Quasi fossero una parte dei dialoghi le musiche arrangiate dai The lovin spoonfull, tra le quali anche la title track You are a big boy now.

 

 

Bucci Mario

videodrome76@hotmail.com