NearDark - Database di recensioni

NearDark - Database di recensioni

Africa

Godard Tracker


Tutte le
Rubriche

Chi siamo


NearDark
database di recensioni
Parole chiave:

Per ricercare nel database di NearDark, scrivete nel campo qui sopra una stringa di un titolo, di un autore, un paese di provenienza (in italiano; Gran Bretagna = UK, Stati Uniti = USA), un anno di produzione e premete il pulsante di invio.
È possibile accedere direttamente agli articoli più recenti, alle recensioni ipertestuali e alle schede sugli autori, per il momento escluse dal database. Per gli utenti Macintosh, è possibile anche scaricare un plug-in per Sherlock.
Visitate anche la sezione dedicata all'Africa!


Hollywood, Vermont - State and main
Anno: 2000
Regista: David Mamet;
Autore Recensione: Mario Bucci
Provenienza: USA;
Data inserimento nel database: 04-12-2003


La grande guerra

Hollywood, Vermont. David Mamet. 2000. USA.

Attori: Alec Baldwin, William H. Macy, Philip Seymour Hoffman, Rebecca Pidgeon, Clark Gregg, Sarah Jessica Parker, Charles Durning

Durata: 100’

Titolo originale: State and main

 

 

Waterford. Provincia degli Stati Uniti. Una troupe cinematografica vi arriva per girare il film “Il vecchio mulino”, dopo essere stata appena cacciata da un altro stato. Il tema centrale della pellicola è la purezza, ma solo lo sceneggiatore sembra mantenere questa linea di condotta mentre il resto della troupe si affatica tra vetrate che non permettono i dolly, attori che hanno la passione per le minorenni ed avvocati pronti a tutto. La piccola cittadina, sconvolta dall’arrivo del cinema, reagisce in maniera differente, con invidia, adorazione ma anche distacco.

Divertente commedia per il settimo lavoro del regista che si è divertito a scomporre in più parti un discorso che si riassume proprio nella purezza (cinematografica e linguistica) del film che la troupe deve cercare di girare. L’America provinciale e quella dello star system, il teatro ed il cinema, il falso ed il vero si alternano con una leggerezza che è l’incanto di questa pellicola. Bravi tutti gli attori e gli operatori nel realizzare questo piccolo lavoro di grande sapienza cinematografica che ha il suo punto forte oltre che in una sceneggiatura di ferro (scritta proprio da Mamet) in una collaborazione che a Hollywood è sempre più rara: il film è stato girato a Manchester by the sea, nel Massachusetts, in soli 32 giorni. Interessante il commento musicale di Theodore Shapiro.

 

 

Mario Bucci

        videodrome76@hotmail.com