NearDark - Database di recensioni

NearDark - Database di recensioni

Africa

Godard Tracker


Tutte le
Rubriche

Chi siamo


Cerca nel sito

NearDark
database di recensioni
Parole chiave:

Per ricercare nel database di NearDark, scrivete nel campo qui sopra una stringa di un titolo, di un autore, un paese di provenienza (in italiano; Gran Bretagna = UK, Stati Uniti = USA), un anno di produzione e premete il pulsante di invio.
È possibile accedere direttamente agli articoli più recenti, alle recensioni ipertestuali e alle schede sugli autori, per il momento escluse dal database. Per gli utenti Macintosh, è possibile anche scaricare un plug-in per Sherlock.
Visitate anche la sezione dedicata all'Africa!


13 Assassins - Jûsan-nin no shikaku
Anno: 2010
Regista: Takashi Miike;
Autore Recensione: Roberto Matteucci
Provenienza: Giappone;
Data inserimento nel database: 12-09-2010


I 13 assassini di Takashi Miike sono gli ultimi samurai. Nel 1868 entra in vigore in Giappone il periodo Meiji, periodo di restaurazione del potere imperiale e destituzione dell’ultimo Shogun. Nel 1876 ai samurai viene fatto divieto di portare le spade. E’ la fine della casta guerriera e culturale dei samurai. Qualche anno prima della deposizione dell’armi i samurai di Miike combattono la loro ultima battaglia. E’ una battaglia impossibile perché devono combattere l’erede dello Shogun alla guida dei clan più potenti delle epoche e d’un esercito composto di tantissimi soldati. Il film è potente per la ricchezza di immagini, per la velocità dell’azione, per lo sviluppo della trama. I 13 samurai sono inquadrati da tutte le posizioni. I loro duelli sono personali ma anche animati da grande spirito di gruppo e di dedizione. Per fare questo, il ritmo delle scene e continuo senza mai un attimo di pausa. Primi piani, lunghe sequenze e rapidi montaggi ci concedono questa grande opportunità. L’onore, lo spirito del bushido, l’amicizia, la famiglia, la fedeltà, la lealtà, il coraggio, l’orgoglio sono i caratteri forti del samurai.