NearDark - Database di recensioni

NearDark - Database di recensioni

Africa

Godard Tracker


Tutte le
Rubriche

Chi siamo


Cerca nel sito

NearDark
database di recensioni
Parole chiave:

Per ricercare nel database di NearDark, scrivete nel campo qui sopra una stringa di un titolo, di un autore, un paese di provenienza (in italiano; Gran Bretagna = UK, Stati Uniti = USA), un anno di produzione e premete il pulsante di invio.
È possibile accedere direttamente agli articoli più recenti, alle recensioni ipertestuali e alle schede sugli autori, per il momento escluse dal database. Per gli utenti Macintosh, è possibile anche scaricare un plug-in per Sherlock.
Visitate anche la sezione dedicata all'Africa!


Paraiso
Anno: 2009
Regista: Hector Galvez;
Autore Recensione: Roberto Matteucci
Provenienza: Per¨;
Data inserimento nel database: 08-09-2009


“Tu sogni mai di volare come superman?”

Questa è la domanda che nel film Paraiso uno dei ragazzi di un bario di una città peruviana si pone.

Il quartiere in cui vive è sporco, con tanta disoccupazione, problemi sociali e lotte fra gang.

Molto dipende anche dai ricordi che tanta popolazione matura ha della violenza e degli spargimenti di sangue che ci sono stati nella zona fra i terroristi ed i soldati.

Il film Paraiso è un film sulla società peruviana, quella povera, con tanti disperati che vivono alla giornata. Un bel film perché questo aspetto sociale non è mai polemico e fine a se stesso.

Tende più a darci un sogno, a fare uscire questi ragazzi dalla miseria in cui vivono. Non ci sono molte soluzioni, per alcuni la migliore è andare a fare il soldato,

Il più fortunato però comprende che volare non è soltanto un atto fisico è anche un gesto metafisico.

Riesce a comprendere la sua strada con l’arrivo di un circo.

La sua libertà dalla povertà arriva tramite un sogno, quello di volare su un trapezio di un circo. Con il circo infatti se ne andrà a cercare la sua vita.

Il film corre veloce e con tanta gentilezza nelle immagini.

Il regista Hector Galvez non è mai arrabbiato, la violenza che c’è nel film è quasi spenta, ne si parla ma non si vede.

La fotografia esalta la bellezza arida della città di Paraiso con luci forte ed accese che avvolgono i personaggi.

Certo il Paradiso come lo intendiamo noi è un luogo molto diverso da quello di Paraiso città peruviana, ma possiamo dire che gli abitati di quella città ci saranno tutti in Paradiso.