NearDark - Database di recensioni

NearDark - Database di recensioni

Africa

Godard Tracker


Tutte le
Rubriche

Chi siamo


Cerca nel sito

NearDark
database di recensioni
Parole chiave:

Per ricercare nel database di NearDark, scrivete nel campo qui sopra una stringa di un titolo, di un autore, un paese di provenienza (in italiano; Gran Bretagna = UK, Stati Uniti = USA), un anno di produzione e premete il pulsante di invio.
È possibile accedere direttamente agli articoli più recenti, alle recensioni ipertestuali e alle schede sugli autori, per il momento escluse dal database. Per gli utenti Macintosh, è possibile anche scaricare un plug-in per Sherlock.
Visitate anche la sezione dedicata all'Africa!


Insolação
Anno: 2009
Regista: Felipe Hirsch; Daniela Thomas;
Autore Recensione: Roberto Matteucci
Provenienza: Brasile;
Data inserimento nel database: 08-09-2009


A giudicare dai giudizi della sala si potrebbe pensare che l’insolazione, di cui il titolo,sia quella che abbia colpito i due registi del film: Felipe Hirsch e Daniela Thomas.

E’ un film difficile quello che hanno voluto fare e soprattutto non si sono nascosti dietro parole ed azione.

Una serie di personaggi si incrociano nel Brasile attuale.

Sono personaggi quasi irreali per il loro atteggiamento surreale nei confronti della vita e nelle relazioni personali.

Il sole è la costante che accompagna sempre la scena ne diventa quindi il vero protagonista, bello, lucente come mai riempie di calore  personaggi e luoghi.

Il caldo è così forte che vediamo solo posti deserti. Sono vuoti i bar, le strade, gli ospedali.

Ci sono solo i personaggi del film che girano in queste strade come se fossero gli unici padroni del mondo. Non devono neppure guardarsi intorno perchè sanno che non c’è nessun altro.

Il vecchio, deus ex machina, cerca di spiegare il ruolo ed il futuro di tutti ma è impossibile comprendere i sottili fili che regolano il mondo e la vita in cui cadono prima o poi tutti.

Sappiamo che il sole arriva prima o poi sulla testa di tutti e forse ne potremo rimanere vittima anche noi.